IL SINFAMOLLE
IL SINFAMOLLE
IL SINFAMOLLE
IL SINFAMOLLE
IL SINFAMOLLE

IL SINFAMOLLE

Scritto e diretto da Massimo Cappelli

Prodotto da Amedeo Bacigalupo e Maddalena Mayneri

Trama

Carlo e Anna sono stati insieme tre anni. Poi lui ha chiesto un “periodo di riflessione”. Passano due mesi e Carlo invita Anna a cena in un ristorante cinese. Brutto segno: lei odia il cinese e lui lo sa. Così Anna, prima dell’incontro e alla disperata ricerca di qualche sicurezza, si ferma da una cartomante che le regala un amuleto.
Preparandosi per la serata, Anna vede comparire nella sua camera da letto due donne, due “coscienze morali” pronte a sostenerla psicologicamente. Il fatto è che solo Anna può vederle. Anna andrà lo stesso alla cena col suo ex e la presenza delle due coscienze avrà prevedibili effetti disastrosi sull’ esito della serata.
Ma quando tutto sembra perduto scopriamo che anche Carlo è distratto da due presenze maschili che solo lui può vedere e che sono là per consigliarlo su cosa sia meglio dire o fare…

 

 ”I rapporti d’amore funzionano secondo regole semplici, regole che recitiamo a memoria se si tratta di dare dei consigli a un amico disperato, salvo poi rinnegarle quando ci capita di essere coinvolti in prima persona. Ma cosa accadrebbe se durante l’incontro cruciale con la persona amata, qualcuno stesse lì a ricordarci le cose da dire e, soprattutto, le cose da non dire?
Il corto è stato realizzato parte in pellicola e parte in digitale. La parte in pellicola rappresenta la “realtà oggettiva”, quella in digitale il “punto di vista” dei protagonisti. La realtà è piena di colori, visivamente ricca, quasi patinata.
Il punto di vista riflette gli stati d’animo ed è quindi incolore, cupo, quasi inquietante.
La colonna sonora del corto insegue sonorità tipiche dei film di suspense anni’ 50, con divagazioni tecno quando protagoniste sono le coscienze.”
Festival Internazionale del corto di fiction “La cittadella del corto” di Trevignano: Miglior Idea
- Candidatura ai Globi d’ Oro 2001 – Miglior Cortometraggio
- Festival Cineporto Roma – Miglior cortometraggio
- Festival di Sorrento: Menzione Speciale
- Selezionato al NICE 2002
- Genova International Film Festival: 2° premio
- Maremetraggio 2002: Premio del Pubblico